Sabato 24 Gennaio 2015 | AMIGDALA | MONK, Roma

 

EVENTO FACEBOOK | CLICCA QUI!

|| Opening Doors H 21.00 ||

H.22.00

● LIVE ●

 K E Y _ CL E F

E’ un progetto che nasce qualche anno fa con l’etichetta trick track records in vista della prima uscita su beatport nel 2013 intitolato Acoustic Pollution, ovvero inquinamento acustico, titolo pensato dal punto di vista di una giovane producer nel suo piccolo home studio odiata dal vicinato, forse troppo precoce per buttarsi nell’ ambito commerciale ma riscuotendo comunque ottime recensioni. La seconda uscita nel VA dell’etichetta nel 2014 ebbe un ottimo risultato dal punto di vista degli ascolti. Altra anima, melodica e calda, che svela la voglia di sperimentare vari generi per il semplice piacere di fare musica senza troppi schemi.
key clef, giovane producer romana amante dei sintetizzatori, degli incastri ritmici e dalle timbriche calde, spazia dalla drone muisc alla techno alle melodie malinconiche.

www.beatport.com/artist/key-clef/356775
soundcloud.com/keyclef

 

 M O O N _ L I T E _ B U N N Y _ R A N C H

Moonlite Bunny Ranch è una compagnia di 3 musicisti, Pierluigi Ferro, Lorenzo Macinanti e Riccardo Chiaretti, con un solido background nell’elettronica ambient, techno e trance. Attivi con numerosi progetti, tra cui Macelleria Mobile di Mezzanotte, PRXS, Chaos/Order, Diniego, i tre amici hanno cominciato a registrare improvvisazioni in puro stile freeform, senza pensare ad un sound che fosse di moda ieri, oggi o domani.
Il progetto nasce quindi con una curiosità verso un approccio ed una ricerca all’interno di suoni paralleli, ma non attigui alla musica elettronica: blues, country, jazz. Il segno distintivo è un sassofono squagliato e miscelato in un magma di techno rallentata, immersa in geometrie che si sfaldano, come edifici che crollano. La tecnica è impro-jazz, ma il sound riporta direttamente ad un’elettronica rallentata, in slow motion, che guarda a Darkside di Nicholas Jaar, ma anche a Coil, Cabaret Voltaire, The Black Dog.

Il primo disco, “Downer”, è uscito per Love Blast Records a giugno 2014. Le tre tracce (“Pitch Blue”, “Lousiana House”, “Black Cotton Fields”) sono un omaggio lieve ai campi di cotone nero della Lousiana ed Alabama, un luogo per rifondare lo spirito blues ed attualizzarlo, attraverso suoni altri.
Registrato nei Subsound di Roma da Luciano Lamanna (Lunar Lodge/LSWHR), “Downer” è un dub sottopelle, come un rave triste e malinconico in un ranch dimenticato, nelle strade perdute della Bible Belt.
La suggestiva copertina, con una vecchia signora che osserva curiosa una docile capretta, è opera del fotografo ed art director Giulio Di Mauro (Peer Gallery/Post Romantic Empire).

loveblast.bandcamp.com/album/downer
www.facebook.com/blueratstechno
soundcloud.com/moonlite-bunny-ranch/tracks

H 23.30

● PARTY | MUSIC ●

 D HANGER | Amigdala

 LADY MARU | Amigdala

————————————————————————
COMUNICAZIONE PER I SOCI ARCI
————————————————————————

▶ 21.00/21:30 Free entry con Tessera Arci

▶ dopo le 21:30:
• Contributo Associativo 5€ 

Monk Club

Via Giuseppe Mirri, 35 / metro Tiburtina